UEG - Consolato Siena - Firenze - Toscana

Sei un socio e vuoi essere sempre aggiornato sulle attività di UEG - Consolato Siena - Firenze - Toscana clicca su login

Login

Se non sei socio, ma vuoi diventare amico e rimanere aggiornato sulle attività della nostra associazione clicca su registrati

Registrati

Home

 

Il Consolato Territoriale Siena-Firenze-Toscana promuove le eccellenze enogastronomiche del territorio secondo quelli che sono i principi e gli scopi dell'Unione europea dei Gourmet.

18 maggio 2022 Castello di Leonina

Castello di Leonina

il 18 Maggio si è tenuta la Conviviale in ricordo del nostro Console Alessandro Bonelli in un InterClub assieme al Rotary Club Siena Montaperti, la Round Table di Siena e la Corte di Re Artù.

Una serata in memoria dell’amico Alessandro nella splendida cornice a lui cara del Castello di Leonina insieme a 4 delle molte aziende vinicole vicine ai Gourmets di Siena.

Nel corso della serata ogni Club ha ricordato la figura di Alessandro e sono state presentate le borse di studio promosse congiuntamente dai Club e dedicate ad Alessandro che premieranno 3 studenti meritevoli dell’IIS Ricasoli degli indirizzi Enotecnico di Siena, Professionale Agrario di Montalcino ed Enogastronomico di Colle di Val d'Elsa che concludono il percorso scolastico nel corrente anno 2021/22.

Questi gli abbinamenti enogastronomici proposti:

Millefoglie di burrata, pomodori Sammarzano e gelato al pesto con Spumante metodo classico Boulé di Carpineta Fontalpino

Tortello di guancia, spuma di topinambur e acciugata con Vallenuova Chianti Classico DOCG di Tolaini

Costina di Maiale CBT, crema di carote, insalatina, finocchi e ravanelli con Rosso di Montalcino DOC de Il Marroneto

Semifreddo cantucci e vinsanto con Vin Santo del Chianti della Fattoria dei Barbi

Una bella serata all’insegna dell’amicizia, della convivialità e del sostegno a giovani meritevoli in ambito enogastronomico in ricordo di un grande amico di tutti noi.

Laura Bucci

28 aprile 2022 Ristorante al Mangia

Ristorante al Mangia a Siena

Giovedì 28 aprile si è tenuta la prima Conviviale del 2022 del Consolato di Siena, Firenze, Toscana presso il ristorante al Mangia di Siena, con ospite d’onore l’enologo fiorentino Carlo Ferrini.

Arrivato al vino grazie alla tesi in enologia, ha iniziato il suo percorso lavorativo al Consorzio del Chianti Classico per poi dedicarsi alla libera professione con aziende dall’Alto Adige alla Sicilia.

Nel 2002 diventa produttore con l’azienda GIODO (dedicata ai genitori Giovanna e Donatello che avrebbero voluto vederlo medico) a Montalcino e sull’Etna, nel 2008 viene nominato miglior enologo del mondo dalla rivista Wine Enthusiast. Una sconfinata esperienza e una inesauribile passione che sta passando adesso alla figlia Bianca.

Questo il percorso enogastronomico:

• Tortino di carciofi in crema di pecorino e rigatino croccante e Alberelli di Giodo, 2017, un meraviglioso nerello mascalese, il fascino irresistibile dell’Etna e del suo vitigno principe, che ha fatto innamorare Carlo Ferrini: un vitigno estremamente femminile a giudizio dell’enologo.

• Strigoli di Siena al ragù bianco di chianina e Brancaia Chianti Classico Riserva 2018, blend di sangiovese e merlot, elegante e avvolgente che nella versione Riserva esprime ancora meglio la vocazione internazionale della casa.

• Noce di scottona chianina cotta lungamente nel tegame con il Chianti, verdure insaporite e San Leonardo 2006 (icona della Tenuta San Leonardo, classico taglio bordolese di aristocratica eleganza e straordinaria longevità, blend di cabernet sauvignon, carmenere e merlot).

• Tortino di mele con crema al pistacchio e velo di vaniglia e Granello 2019 di Ricasoli 1141, Toscana IGT Passito.

Un plauso al Console Territoriale Luigi Alessi, al suo Vice Curzio Mazzi e a tutto il Consiglio del quale sono onorata di far parte.

Alla prossima!

Laura Bucci

11 dicembre 2021 Conviviale degli Auguri

Conviviale degli Auguri

Compagnia dei Vinattieri a Siena

La Conviviale degli Auguri è sempre un appuntamento particolare, quest’anno lo è stata in maniera davvero significativa per il nostro Consolato perché è stata la prima dopo la scomparsa del Console Territoriale Alessandro Bonelli, carissimo amico di tutti noi, che è stato ricordato con affetto durante la giornata, la prima del nostro nuovo Console Luigi Alessi a cui diamo il caloroso e sentito buon lavoro.

Il Console Alessi ha presentato il Consiglio che presenta molte conferme e alcune new entry:

Luigi Alessi, Console Territoriale

Curzio Mazzi, Vice Console Territoriale

Carlo Peruzzi, Segretario

Claudio Giomini, Tesoriere

Laura Bucci, Consigliere con delega alle relazioni esterne e Social media,

Stefano Campatelli, Consigliere con delega alle relazioni con le aziende vitivinicole

Con gioia abbiamo dato il benvenuto alla nuova socia Emilia Bonelli.

Il tema della Conviviale era la degustazione di grandi formati: Magnum, Jéroboam e Mathusalem.

La sapiente cucina de La Compagnia dei Vinattieri guidata da Marco Certosini ha elaborato per noi una splendida proposta che abbinata ai vini selezionati per questa occasione, ha generato un meraviglioso percorso eno-gastronomico:

“Il crostino di cacciagione” in abbinamento con Trento Doc Mach Riserva del Fondatore – Az Agr Fondazione Edmund Mach – MAGNUM -

“Gli agnolotti ripieni di faraona con variazione di pepi” in abbinamento con Chianti Classico D.O.C.G. Vallenuova 2018 – Tolaini Estate – JEROBOAM -

“Il brasato di manzo al Vino Nobile di Montepulciano con verdurine in tre consistenze” in abbinamento con Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G. Riserva Bossona 2010 – Cantine Dei - MATHUSALEM

“Il semifreddo alla banana con caramello al sale” in abbinamento con Picolit Colli Orientali Friulani D.O.C.G. 2008 – Rocca Bernarda – MAGNUM

Un plauso al nostro nuovo Console Territoriale Luigi Alessi, al suo Vice Curzio Mazzi e un buon lavoro a loro e al Consiglio, insieme a un sincero grazie a tutti i soci intervenuti.

Auguri per un sereno 2022 che ci consenta di trascorrere insieme tanti momenti spensierati davanti a piatti prelibati e ottimi vini.

Laura Bucci

Dai Marchesi Frescobaldi alla Tenuta di Perano
Sabato 18 settembre si è finalmente tenuta la prima conviviale 2021 del Consolato Toscano dell’Union Européenne des Gourmets: protagonista del’evento la Tenuta di San Donato in Perano, la Tenuta nel Chianti Classico di recente acquisizione da parte della Famiglia Frescobaldi (https://www.frescobaldi.com/it/tenute/tenuta-perano), tra Gaiole in Chianti e Radda, una delle zone più vocate della denominazione del Gallo nero. In tutto sono 250 ettari, 60 vitati, di cui 52 di Chianti Classico esposti a Sud.
 
Il Marchese Lamberto Frescobaldi ci ha ricevuto insieme alla Responsabile Hospitality della Tenuta Francesca Mori e al Direttore Tecnico Gianni Luchini.
Dopo l’aperitivo di benvenuto con finger food, selezione affettati e formaggi e brindisi con “Leonia” Pomino Brut Millesimato, Gianni Luchini ci ha accompagnato in vigna e successivamente il Marchese ci ha illustrato la cantina, raccontandoci come l’acquisizione della Tenuta nel Chianti Classico abbia esaudito un sogno di lunga data per la sua famiglia.
Al termine della visita abbiamo iniziato il percorso eno-gastronomico:
 
• Burrata del Mugello, alici, pesto di finocchietto al limone, veli di mais pignoletto rosso integrale Orcia in abbinamento a Alìe Rosè IGT Toscana, dalla Cantina della Tenuta L'Ammiraglia, dei Marchesi de' Frescobaldi
• Bottoni di Senatore Cappelli fatti in casa ripieni di faraona, salse di datterino al profumo di limone in abbinamento con Nipozzano Chianti Rufina Riserva DOCG, dalla Tenuta Castello Di Nipozzano - Fi
 
• Tagliata del cacciato del Chianti accompagnata da patate rosse di Celtica alle erbe, in abbinamento con Tenuta Perano Chianti Classico Riserva DOCG della Tenuta Perano
 
• Cremoso al latte, biscotto al miele de castagno della Tenuta di Pomino, gelato alla lavanda, in abbinamento con Pomino Vinsanto DOC dalla Tenuta Castello Di Pomino - Marchesi De' Frescobaldi
 
 
 
Un grazie sincero con tanti complimenti per il grande lavoro e la piacevolissima giornata al nostro Console Alessandro Bonelli, al suo Vice Luigi Alessi: Perano è davvero un luogo magico e ricominciare proprio da qui il cammino enogastronomico con i tanti amici gourmet è stata una vera gioia!
 
 
 
...Leguminem Legit

Pur con tutte le necessarie cautele e il dovuto distanziamento, sono ripresi il 23 settembre gli incontri conviviali del Consolato Toscano dell’Union Européenne des Gourmets.

Location del primo evento post lockdown, il Castello di Leonina Relais, ospite l'azienda Tolaini Wine, una delle più importanti realtà enologiche del Chianti Classico, che produce grandi rossi, Chianti Classico e Gran Selezione da sangiovese e blend che fondono l’anima chiantigiana con quella internazionale, rappresentata da Alberto Fusi, enologo e amministratore delegato e Luca Mittica, direttore commerciale che ci hanno raccontato l’azienda e i suoi prodotti man mano che venivano serviti e degustati.

Il tema gastronomico del 2020 sono i legumi e lo chef Antonio Sorrentino è stato l’artefice dei piatti a base di legumi in abbinamento con i cinque vini di Tolaini.


Dopo il classico aperitivo di apertura, questo il percorso eno-gastronomico :
“Crema di lenticchie, Lardo fondente, Cicerchie e Frutti Rossi” in abbinamento a “Vallenuova, Chianti Classico DOCG 2018”, un sangiovese in purezza che affina 10 mesi in botte grande e poi 4 mesi in bottiglia,

“Pasta Mista di Gragnano, Fagioli Cannellini e Olio alla Vaniglia” in abbinamento con “Al Passo 2016”, un fantastico blend di merlot, cabernet sauvignon e sangiovese,

“Medaglione di Scottona, Consistenze di Pisellini e Composta di Cipolle” in abbinamento con “Montebello Sette, Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2015”, un sangiovese armonico, intenso ed elegante, dopo i 30 mesi in cantina,

“Capresina e Mousse di Arachidi” in abbinamento con “Picconero 2010” e “Legit 2013”, il primo blend complesso ed elegante ottenuto dalle migliori parcelle di merlot e cabernet franc, mentre il secondo, cabernet sauvignon in purezza, un vino corposo con tannini setosi che Wine Spectator ha classificato come il #26 del mondo della top 100.

Una serata bellissima, a tratti emozionante.


Un’organizzazione come sempre sopraffina quella del nostro Console Alessandro Bonelli e del suo vice Luigi Alessi.


Grazie a tutti gli amici gourmet e alla prossima!

 

Laura Bucci

 

Librandi e la Calabria, una storia d’amore, di vino e di territorio

La prima conviviale Gourmet del 2020 si è tenuta al ristorante La Compagnia dei Vinattieri e ha avuto come protagonista la storica cantina Librandi Wine, portabandiera dell'enologia calabrese con 4 generazioni di passione per il vino e i piatti in abbinamento studiati da Marco Certosini, patron dei Vinattieri!

 

Nicodemo Librandi, proprietario insieme al fratello Antonio, ha intessuto una vera storia d’amore con il vino e il territorio, rendendo attuabile un progetto di rilancio per una regione che nella antichità era ritenuta la culla del vino, chiamata infatti dai Greci Enotria.

 

Meraviglioso il percorso enogastronomico!
Cubi di cinta senese con cavolo fermentato in abbinamento a Cirò Bianco DOC, da greco bianco in purezza, il vitigno a bacca bianca più coltivato in Calabria. Un vino di grande piacevolezza, con sentori di frutta gialla e note esotiche, buona acidità e sapidità.

  

Cannelloni verdi ripieni di ossobuco con crema di sedano rapa in abbinamento con Asylia Rosso Gaglioppo Melissa DOC, Il nome si riferisce alla caratteristica di luogo sicuro e ospitale dell’antica Melissa. Il vino è ottenuto da una breve macerazione di uve di Gaglioppo in purezza che danno un rosso piacevole, fruttato e di pronta beva.

  
Brasato di manzo al vino e gateaux di patate in abbinamento con Duca Sanfelice Cirò Rosso Classico Superiore Riserva DOC, ottenuto da uve raccolte da vecchie viti ad alberello, provenienti principalmente dalla vigna Duca Sanfelice: il classico della tradizione cirotana secondo Librandi che ha avuto il riconoscimento dei Tre Bicchieri da parte della Guida Vini d’Italia 2020 del Gambero Rosso. Al naso frutta matura, ciliegia e note floreali, cenni speziati e sottobosco mentre al palato presenta buona freschezza, armonia, una discreta struttura con tannini piuttosto morbidi.

  
Pasta frolla crema e lamponi in abbinamento con Le Passule Val di Neto Bianco Passito IGT, dal nome dell’uva passa in dialetto calabrese, un passito da uve di Mantonico che è la rievocazione del vino da meditazione degli antichi Greci.

 

Grazie al nostro Console Alessandro Bonelli per la consueta fantastica organizzazione, al Presidente nazionale Antonio Masella per averci fatto l'onore della sua presenza, al Vice Console e Membro d'Onore a Vita dell'Associazione, Tommaso Bucci per averci consentito questa bellissima esperienza di degustazione con la cantina Librandi, a Marco per i piatti davvero super e ai nuovi soci Francesca Tarantino e Federico Favilli: benvenuti nella famiglia dei Gourmet!

 

E un grazie a tutti i soci e amici Gourmet intervenuti!

 

 

Laura Bucci

Conviviale degli auguri a Castell'in Villa

La conviviale degli auguri del Consolato Toscano della Union Européenne des Gourmets ci ha visto ospiti della Principessa Coralia Pignatelli della Leonessa nell'antico borgo medievale di Castell'in Villa, che sorge su un altipiano nell'area del Chianti Classico di Castelnuovo Berardenga.


La giornata brumosa non ha impedito di godere dello splendido panorama delle colline chiantigiane e di Siena.

La signorilità della Principessa è senza tempo come il suo sangiovese in purezza che rende i vini espressione elegante e potente del terroir nel quale viene coltivato.

 

Il meraviglioso percorso enogastronomico si è aperto con crema di zucca gialla e cavolo nero in abbinamento a Chianti Classico Castell’in Villa 2015, è proseguito con lasagne delicate fatte a mano dallo Chef in abbinamento con Chianti Classico Castell’in Villa Riserva 2013.

 

  

Per arrivare al cinghiale nutrito dell’uva di Castell’in Villa e affogato nel Chianti Classico con purea di patate in abbinamento con Chianti Classico Castell’in Villa Poggio delle Rose Riserva 2009. Infine un semifreddo alle noci in abbinamento con Vin Santo di Castell’ in Villa del 1998!

 

 

Una magnifica conviviale degli auguri che ha visto riunite le migliori espressioni del nostro sangiovese. Oltre al Chianti Classico di Castell'in Villa, avevamo Caterina Dei per il Nobile di Montepulciano e Alessandro Mori per il Brunello di Montalcino.

 

 

 

Grazie alla principessa Coralia per la sua meravigliosa ospitalità, grazie al nostro Console Alessandro Bonelli per la magnifica regia dell'evento e grazie a tutti gli amici Gourmet che sono intervenuti!

Laura Bucci

Conviviale Il vino in cucina 2019

La conviviale Gourmet di settembre è stata infatti ospitata da Capannelle di Gaiole per una bellissima visita alla azienda e un grande percorso enogastronomico.

 

 
La serata si è aperta con un aperitivo di benvenuto nel meraviglioso spazio all'aperto con tempura del Chianti, in abbinamento a un piacevolissimo Capannelle Rosato 2018, che conferma il mio personale gradimento per i rosati di sangiovese negli appuntamenti estivi.

Molto interessante e affascinante la visita guidata alla cantina, nelle due parti, antica e moderna e al mitico caveau che contiene le bottiglie acquistate dai clienti del club che hanno sposato la filosofia aziendale e che Capannelle custodisce per loro.

  

La cena e la degustazione dei vini si sono svolte secondo il programma nazionale dei Gourmet “Il vino in cucina”, che prevede l’utilizzo del vino all’interno dei piatti presentati nella serata, con una speciale ricerca di abbinamento eno-gastronomico: “Chardonnay dentro e fuori” (tortino ai porri sfumati allo Chardonnay 2015, fonduta pecorino De’Magi, rigatino croccante), in abbinamento con Capannelle Chardonnay 2015,

“Tagliatella fresca con ragù Bianco Rosso” (ragù di Chianina in bianco sfumato con il Chianti Classico Riserva 2015), in abbinamento con Capannelle Chianti Classico Riserva 2015,

 

"Guancia briaha” (guancia di manzo stufata al Solare IGT 2010 con purea di patate alle erbe aromatiche toscane), in abbinamento con Capannelle Solare IGT 2010

 

“Tiramisù in tazza alla Toscana” (tiramisù ai cantuccini e Vinsanto), in abbinamento con Vinsanto offerto da Caterina Dei che nel corso della serata ha fatto il suo ingresso ufficiale nel nostro Consolato.

  

Benvenuta Caterina, grande Donna del Vino della Toscana! 

 

Grazie a tutta l'azienda Capannelle per la splendida ospitalità e a Manuele Verdelli e ai suoi collaboratori per la disponibilità e le speciali attenzioni, grazie a tutti i soci e ospiti intervenuti e un sempre immenso grazie al nostro Console Alessandro Bonelli per la consueta magnifica regia della serata.

 

 

Laura Bucci

12 anni......con GIOIA!!!

Il dodicesimo compleanno del Consolato di Siena/Firenze/Toscana è stato celebrato all'Agriturismo Palazzetti con i vini della Fattoria Carpineta Fontalpino, di Gioia Cresti e Filippo Cresti, straordinari produttori di Montaperti nell'area di Castelnuovo Berardenga, un'eccellenza produttiva biologica del territorio italiano.


Fantastici abbinamenti di piatti della tradizione quasi introvabili come il collo ripieno con maionese e salsa verde (quella fatta a mano di una volta!), salvia e fiori di zucca fritti con il meraviglioso Boulè, metodo classico, nel solco della tradizione francese e dell'Oltrepò.
Gli gnudi al ragù di casa con Montaperto, un elegante Chianti Classico 2015 e anatra in porchetta, sformato di zucchine con Carpineta Fontalpino con Do ut des, IGT Toscana 2015, fine ed elegantissimo blend di sangiovese, cabernet sauvignon e merlot. Infine la torta della nonna e Moscato di Asti.


Grazie alla signora Daniela e a tutto lo staff del Palazzetti per i piatti memorabili, a Gioia e Filippo per le appassionanti presentazioni dei loro vini e al nostro Console Alessandro Bonelli che ogni volta riesce a superarsi!


Una bella serata con tanti amici vecchi e nuovi e la promessa di tornare al Palazzetti e visitare l'azienda di Gioia Cresti per respirare la loro storia e tradizione vinicola e tornare a casa con qualche bottiglia!

Laura Bucci

  

  

  

  

              

 

 

 

100 Conviviali da....DEI!!!

Una specialissima serata per festeggiare la 100^ conviviale gourmet con i vini di Caterina Dei, grande produttrice del Nobile di Montepulciano e Donna del Vino, nella splendida location dell' Osteria Il Granaio nel borgo di Rapolano Terme.


Dopo l'aperitivo di benvenuto in esterno, gli antipasti, il baccalà mantecato, il tonno del Chianti, il panino caldo con l'aringa e le acciughine fritte con i carciofi erano abbinati con il rosato "Rosa" di Caterina un gradevolissimo sangiovese in purezza. Il risotto con le acciughe, tonno e cannellini si abbinava con il bianco igt Martiena, mentre il baccalà in padella era abbinato ad uno splendido Nobile di Montepulciano 2016. Dulcis in fundo, l'assaggio di focaccia rapolanese alla crema in abbinamento con il vin santo di Montepulciano 2014.


Grazie a Caterina per la bella presentazione dei suoi fantastici vini e per aver reso così familiare questa bellissima serata di festeggiamento della centesima conviviale dell'Union Européenne des Gourmets, grazie agli amici dell'Osteria il Granaio per l'accoglienza e l'ottima cucina, grazie al nostro console Alessandro Bonelli per la sua sempre magistrale organizzazione e grazie a tutti gli amici vecchi e nuovi con cui è sempre un rinnovato piacere trascorrere qualche ora degustando cibi deliziosi con fantastici vini.

Laura Bucci